sabato 22 aprile 2017

Molte voci... un nuovo stile di vita

Molte voci possono essere intese come concetto di comunicazione semplificata alla cui base identifichiamo la rete. Si potrebbe dire che nel controllare questo nuovo stile di vita siamo necessariamente succubi di esso ed è oramai molto semplice riscontrare un conformismo indotto da notizie del web.
Nell'utilizzo dei social, però, è necessario essere coscienti del fatto che la comunicazione, nonostante sia effettuata attraverso un mezzo tecnologico, ha conseguenze reali riguardo l'aspetto emotivo dell'interlocutore e inoltre comprendere che non è impossibile esprimere sentimenti attraverso un sistema virtuale. La rete lasalliana, esattamente come la rete internet, è un mezzo di divulgazione e servizio accessibile a chiunque.
Essere in rete come lasalliano comprende l'essere in rete come educatore, in quanto chi è  lasalliano è educatore. Dobbiamo insegnare ad essere umani e spingere chiunque a scavare dentro se stessi per conoscersi il più possibile come in una chiamata.

lunedì 10 aprile 2017

Regalbuto - Inaugurazione laboratorio di tornitura

Giovedì 7 Aprile, presso il Centro Giovanile Lasalliano di Regalbuto, si è tenuta l’inaugurazione del laboratorio di tornitura.
L’evento è  stato presenziato da figure di spicco della nostra piccola comunità regalbutese, il sindaco Francesco Bivona e l’assessore Teresa Perra, e dal vescovo della nostra diocesi Mons. Salvatore Muratore.
Come ha ricordato l’imprenditore Alessandro Mosto, nel suo discorso di apertura, il Centro si è sempre speso nell’organizzazione di attività di formazione. “ Si è iniziato negli anni 50, con l’Arte e il Mestiere, e per circa 25 anni, molti giovani regalbutesi hanno appreso le basi della meccanica. Alcuni di questi giovani(…) hanno preso il loro coraggio, la loro volontà e sono partiti per il Continente in cerca di lavoro.” Con queste parole il sig. Mosto ha sottolineato l’importanza delle attività che si svolgono all’interno del Centro. Aiutare i giovani della nostra comunità che, una volta conseguito il diploma, devono far fronte alla difficoltà nell’inserirsi nel mondo del lavoro. Questo è l’obiettivo che i Fratelli lasalliani hanno da sempre perseguito, ed è lo stesso che ha spinto Fratel Giuseppe Calabretta ad avviare questa nuova avventura, che vuole incoraggiare i nostri giovani.
Dopo la benedizione delle macchine, i tornitori, che già da qualche settimana hanno iniziato il laboratorio sotto la guida del sig. Aurelio Naselli e Umberto Ingrassia, hanno azionato i torni, mostrandone il funzionamento.
Concludo condividendo il messaggio di speranza lanciato dal nostro sindaco, durante il suo discorso, il quale ha affermato:” Bisogna avere il coraggio di guardare al futuro e non al passato!”

Ilenia Giunta




venerdì 7 aprile 2017

Molte voci... un reticolato multiforme

Molte voci si incrociano in un reticolato multiforme che assume significato a seconda delle nostre scelte. Le persone con cui condividiamo questa rete sociale caratterizzano un dialogo privo di filtri differendo da una comunicazione informativa. Il primo fine dei social è la condivisione in un sistema che non perdona la mancanza di attenzione nel suo utilizzo. In questa ottica la rete lasalliana si compone come un telaio incentrato sul condividere le proprie sensazioni affinché gli altri ne possano giovare. Tale è il motore che trasmette il principio educatore che porta tutti alla chiamata.