martedì 3 febbraio 2015

#costruiresullaroccia - tutte le info


Umanamente parlando, abbiamo ancora voglia di costruire?
I giovani hanno voglia di costruire? La struttura istituzionale ha voglia di costruire? Le nostre istituzioni hanno voglia di costruire?
(dal progetto di Pastorale FSC 2014-2015)


Un saluto fraterno a tutti!
Con grande gioia ed entusiasmo vi annunciamo che il Convegno MGL 2015, organizzato e animato da ELP (equipe lasalliana di Pastorale) quest'anno si svolgerà a Roma da giovedì 19 marzo (ore 17) a domenica 22 marzo (ore 12.30), in un percorso itinerante che ci porterà venerdì 20 marzo a Subiaco per poi proseguire “on the road” nelle varie scuole e comunità lasalliane di Roma. Abbiamo pensato, infatti, di riproporre idealmente il viaggio che quest'anno ha visto i vari gruppi romani a confrontarsi e riflettere sul progetto di Pastorale, accolti con entusiasmo dalle diverse comunità lasalliane.

Il tema generale del Convegno è collegato, come nostra abitudine, al Progetto di pastorale che quest'anno ha come titolo “Costruire sulla roccia” che ci ha accompagnati durante i vari incontri di lectio e che, ci auguriamo, tutti i partecipanti abbiano letto dopo l'invio alle vostre scuole/realtà lasalliane al termine dello scorso anno scolastico.
Le riflessioni sul perché rimettersi a costruire, su cosa costruire e su cosa sia per noi la roccia sulla quale porre le fondamenta ci accompagneranno durante questi giorni insieme, in cui poniamo le nostre speranze di scoprirsi non più da soli e di tornare a casa con nuovi amici e una nuova o rinvigorita forza di costruire. A breve invieremo il programma delle diverse giornate con maggiori dettagli, senza però scoprire le tante novità preparate e pensate per voi! Quello che non mancherà sarà di sicuro il tempo per divertirsi e per mettersi in gioco quali partecipi alla missione lasalliana, consapevoli di quanto il Convegno abbia contribuito negli anni a far nascere e rafforzare un'identità nazionale del Movimento Giovani Lasalliani, per nulla scontata.

Tante novità ci aspettano quest'anno, come detto, a partire dai destinatari dell'incontro aperto non solo gli alunni della scuola superiore, individuati a discrezione dei responsabili tra quelli che durante l’anno in corso hanno partecipato attivamente e con entusiasmo all’attività dei gruppi di pastorale locale e di servizio.