giovedì 1 maggio 2014

#45CG - aggiornamento n.1

E’ trascorsa la prima settimana di un Capitolo Generale che si prospetta, a detta di molti, lunghissimo e forse eccessivamente lungo. Ma tant’è: alle “solite” cose si è aggiunta la revisione della Regola.
Due/tre le cose che mi hanno colpito.
La prima è descrittiva: il mondo lasalliano è estremamente variegato. Tutto il mondo è presente, con le sue lingue, le sue culture, i suoi specifici problemi che si manifestano anche nel cibo: per cui hot dog e paella sono entrate nel menù, pasta non sempre. E’ un mondo che si incontra e deve anzitutto conoscersi. Personalmente sugli oltre 90 partecipanti ne conoscevo un 25%, altri in questa settimana si sono aggiunti, ma ancora non conosco tutti e non ho parlato con tutti.
La seconda è sulla modalità di lavoro: google drive è diventata la terra promessa e forse la parola più usata in questi giorni. esperienza da capire bene e da usare a casa nostra.
La terza è sul tema del capitolo espresso dal titolo: “questa opera di Dio che è anche la nostra”. Riprende modificandolo (vostra è diventata “nostra”) il passaggio della lettera che nel 1714 i principali Fratelli inviarono al Fondatore per farlo tornare a Parigi. Jean Louis Schneider gli ha dedicato un bel saggio di cui ci ha fatto regalo il Distretto di Francia. Tuttavia nonostante questo stiamo provando a capire il contesto in cui oggi hanno valore quelle parole. Dai primi scambi non sarà facile. Certo è che si ha una percezione abbastanza netta di dover prendere decisioni che investiranno il futuro dell’Istituto: se il Fondatore fosse presente non sarebbe comunque più facile, ma almeno staremmo più tranquilli. Alla prossima,
Fr Gabriele

Nessun commento:

Posta un commento